TALIJANSKI DJEČJI VRTIĆ MRVICA BUJE <br>SCUOLA D' INFANZIA ITALIANA FREGOLA BUIE

TALIJANSKI DJEČJI VRTIĆ MRVICA BUJE / SCUOLA D' INFANZIA ITALIANA FREGOLA BUIE
Inaugurata la nuova sezione dell'asilo italiano di Buie

Inaugurata la sezione periferica di Rudine, una nuova sezione della scuola d’infanzia italiana “Fregola” di Buie. Una soluzione temporanea, come affermato anche dal sindaco della citta di Buie, Edi Andreašic, che ha auspicato di poter costruire al piu presto un nuovo edificio che possa accogliere tutti i bambini del prescolare buiese.

Dal 10 ottobre a Buie e attiva una nuova sezione di nido dell’asilo Fregola, che ha trovato spazio in uno stabile di Rudine, dove due gruppi di bambini rispettivamente da 1 a 2 anni e da 1 a 3 sono stati accolti in una struttura temporanea che nel prossimo futuro si spera di sostituire con gli spazi di un nuovo asilo centrale. Un importante traguardo, comunque, che e stato festeggiato con un’inaugurazione ufficiale alla presenza di tutti coloro che hanno contribuito al progetto, tra i quali anche l’Unione Italiana. Maurizio Tremul, Presidente della giunta esecutiva dell’Unione italiana

"Con questo investimento- ha detto Tremul - continuiamo a chiudere un cerchio, che ci vede spendere molte energie e molte risorse per la rete prescolare. Questo, per cosi dire, un piccolo investimento ma anche questo e un aiuto concreto, tangibile al bisogno che ha l’asilo italiano di Buie. Grazie all’apporto di tutti, quindi, siamo riusciti a dare una risposta anche molto rapida".

Una collaborazione, quella tra le istituzioni minoritarie e il comune di Buie, che proseguira anche nel prossimo futuro.

"Io conto che entro l’anno - ha sottolienato il presidente della Giunta - riusciremo a bandire la gara per la progettazione esecutiva e per la costruzione della palestra e spero che a breve si possa fare anche la gara per la progettazione esecutiva del nuovo centro di scuole medie superiori italiani qui a Buie".

Finiti i festeggiamenti continua il lavoro degli educatori dell’asilo italiano di Buie, che anche i questa giornata ha confermato di essere una realta vitale e importante per tutta la cittadinanza.

La Voce del popolo - 30. 11. 2011